Simona Atzori

Simona Atzori è nata, a causa di una malformazione focomelica, senza le braccia. All'età di quattro anni, l'artista ha iniziato a dipingere con i piedi. Simona è da subito affascinata dal mondo dell’arte e dall’insegnamento.

Simona Atzori

Il pittore Mario Barzon, membro dell’Associazione, ha scoperto il talento di Simona Atzori e successivamente ne ha sostenuto lo sviluppo artistico.
Già nel 1983, Simona Atzori ha ricevuto una borsa di studio da parte dell'Associazione. Nel 1992 ha partecipato alla mostra internazionale della VDMFK a Palazzo Ruspoli a Roma. In un'udienza privata con Papa Giovanni Paolo II l'artista ha fatto dono al Pontefice di un ritratto che rappresentava il Santo Padre. Questo evento è stato raccontato sul settimanale "Famiglia Cristiana". Nel 1996 decide di dedicarsi completamente all'arte. Nell'autunno dello stesso anno si iscrive alla Facoltà di Arti Visive presso la "University of Western Ontario" in Canada, diplomandosi con la lode nel 2001. Nel 2000 diventa membro associato dell'Associazione. Dal marzo 2002 è membro a pieno titolo della Associazione.


Un'altra grande passione di Simona è la danza a cui dedica ogni istante del tempo che non occupa per dipingere.


Nel frattempo l'artista può contare su numerose mostre in città italiane come Firenze, Roma e Milano e all'estero. Simona Atzori ha ricevuto numerosi riconoscimenti e premi per i suoi lavori negli ultimi anni e i media riferiscono regolarmente sulle sue attività. Un'altra grande passione di Simona è la danza a cui dedica ogni istante del tempo che non occupa per dipingere. Questo amore è presente nella sua vita fin da quando, all’età di 7 anni, ne ha intrapreso lo studio a livello professionale.